Logo
  •  Infoline 02 30314536

FOLLOW US ON

  • SARDINA ESSICCATA TRADIZIONALE DEL LAGO DI ISEO

  • PESCE PRESIDIO SLOW FOOD

TRADIZIONE - ECCELLENZA - PESCE - TERRITORIO

SARDINA ESSICCATA TRADIZIONALE DEL LAGO DI ISEO

sardine salate specialità presidio slow food

Le Sardine e le sarde salate sono un prodotto tipico regionale e tradizionale del Lago di Iseo  a base di pesce, una specialità del lago di como e presidio slow food.

l'essiccazione delle sardine

I pescatori del Lago di Iseo

I pescatori del lago di Iseo:

Oggi sul lago rimangono pochi pescatori professionisti, il loro lavoro è faticoso e poco redditizio. L’eccessivo prelievo di pesce e la mancanza di un’attività di ripopolamento nel lago d’Iseo fanno sì che il pescato locale sia in costante diminuzione.

Per essiccare gli agoni si utilizzavano in passato rami di frassino o carpino, piegati ad arco e tenuti in posizione da fili tesi legati alle estremità. Dopo l’essiccazione sono disposte in modo concentrico in contenitori di acciaio o legno e pressate per eliminare il grasso. Dopo questa operazione si ricoprono le sardine con olio di oliva.

SARDINA ESSICCATA TRADIZIONALE

agone (Alosa agone, syn. Alosa fallax lacustris)

Conosciuta localmente come “sardina” è in realtà un agone (Alosa agone, syn. Alosa fallax lacustris) ma è chiamata sardina per la sua particolare forma, simile a quella del noto pesce marino. Ha un corpo allungato e piatto con un dorso verdastro e macchie nere, fianchi e ventre chiari e una pinna dorsale molto breve; gli esemplari più comuni raggiungono una lunghezza di venti centimetri.

Dopo essere state pescate, le sardine sono subito eviscerate praticando un’incisione nella pancia oppure facendo defluire le interiora attraverso un foro praticato appena sotto la testa. Successivamente le sardine sono lavate in acqua corrente e macerate sotto sale per almeno 48 ore, quindi essiccate al sole e all’aria del lago per circa trenta o quaranta giorni.