Logo
  •  Infoline 02 30314536

FOLLOW US ON

  • SCIROPPO DI ROSE

  • PRESIDIO SLOW FOOD

TRADIZIONE - ECCELLENZA - ELISIR - TERRITORIO

SCIROPPO DI ROSE

elisir della riviera ligure

Lo sciroppo di rose ligure, presidio slow food, è un prodotto tipico della Valle Scrivia e ha origini molto antiche che lo ricordano già noto come tonico dalle proprietà officinali e antinfiammatorie.

LA STORIA DELLE ROSE

Borges: la rosa che risorge dalla tenue / cenere per l’arte dell’alchimia

Le rose hanno origini antichissime che affondano le radici nel palazzo persiano di Nabucodonosor in cui si ha testimonianza della loro coltivazione dal 596 aC. Si narra che anche i viaggiatori della via di Damasco fossero inebriati dal sapore dello sciroppo di rose.
Nella valle ligure, la preparazione di sciroppo è nota dal XVI secolo quando gli speziali lo producevano per parenti e amici ed era servito in piccolissimi calici di cristallo.

LO SCIROPPO DI ROSE

sciroppo di rose ligure della Valle Scrivia presidio slow food

Le rose da sciroppo coltivate in maniera naturale e spesso biologica caratterizzano il paesaggio della Liguria e arricchiscono da tempo immemore orti, ville e giardini, mentre le piccole bottiglie con etichette scritte a mano impreziosiscono le credenze.


Di colore e profumo intensi, lo sciroppo può essere diluito in acqua fredda per ottenere una bibita dissetante; aggiunto a del vino bianco si trasforma in un raffinato aperitivo. Si usa molto in pasticceria per preparare confetture, canditi e conserve e per arricchire torte e gelati e la merenda dei bambini.  

Le rose da sciroppo si raccolgono da metà maggio ai primi di giugno, quando la corolla è ben aperta, e solo le varietà di rose più antiche e succulente sono adatte a garantire la fragranza dello sciroppo: la centifolia, la rugosa, la muscosa, la rosa di Damasco, la rosa gallica o rosa degli speziali, e la Chapeau de Napoléon.