Logo
  •  Infoline 02 30314536

FOLLOW US ON

  • SOPPRESSATA DI GIOI

  • SALUME CILENTANO

TRADIZIONE - ECCELLENZA - SALUME - TERRITORIO

SOPPRESSATA DI GIOI

presidio slow food

La soppressata di Gioi è un salume artigianale campano e presidio slow food. Prodotto esclusivamente nel piccolo borgo di Gioi, nel cuore del Cilento, da cui prende il nome, è stato premiato anche con le “Tre Fette” dal Gambero Rosso. Dal profumo molto intenso ed aromatico, è realizzato con un cuore di lardo puro. 

SALUME ARTIGIANALE CAMPANO

un cuore tenero da gustare

Al taglio la soppressata di Gioi si presenta di un colore rosso scuro, con grani di pepe e una evidente zona di lardello centrale. Il cuore grassoso, incorniciato dalla parte magra (ricavata esclusivamente dai tagli nobili e magri del suino), dona al salume morbidezza anche dopo la stagionatura. Viene modellato manualmente, insaccato in budello naturale e stagionato in 40-45 giorni.

In bocca il sapore delle spezie le regalano un gusto ricco dai sentori di muschio e castagne. Impiegata sempre più spesso in cucina per succulenti antipasti o originali pizze, essa si abbina deliziosamente al vino rosso cilentano e può essere degustata con del pane cotto a legna per accentuarne piacevolmente il sapore.

STORIA E TRADIZIONE

dalle terre abruzzesi ai territori campani

Compendio di Agricoltura Pratica (1835)

«… tra le soppressate si lodano molto quelle di Noia, ma eccellenti sono quelle del Cilento, e spezialmente delli Gioi, nel Principato Citra…»

In esso viene sottolineato anche l’antica tradizione, che vede la produzione di questo insaccato risalire dal XI sec., e la singolare modalità di produzione. Tradizione tramandata dai pastori che con i propri greggi si spostavano dalle terre abruzzesi sino ai territori campani.